Conciliazione nel pubblico impiego contrattualizzato

Modificata il lunedì, 26 novembre 2012 09:10 da Wikilabour — Categorizzata come: Lavoro pubblico (Pubblico impiego), Questioni procedurali e processuali, Rapporto di lavoro - Svolgimento

Immagine







Questa voce è stata curata da Giorgio Albani



Indice dei Contenuti [Nascondi/Mostra]



Definizione

L’art. 30, 9° comma, seconda parte dell’art. 31 della Legge 183/2010 ha espressamente abrogato gli artt. 65 e 66 del D.Lgs. 165/2001 che disciplinavano il tentativo di conciliazione per le controversie relative al pubblico impiego contrattualizzato.

Anche per tali controversie (richiamate dall’art. 63, 1° comma del D.Lgs. 165 cit. ) così come per quelle relative al rapporto di lavoro privato avanti al Giudice del lavoro la disciplina è attualmente dettata dal nuovo testo dell’art. 410 cpc (come modificato dalla L. 183/2010), disciplina che – come ampiamente illustrato alle voce Processo del lavoro - ripropone alcune delle formalità che contraddistinguevano il tentativo di conciliazione per le controversie individuali relative al pubblico impiego precedentemente in vigore.

Per tali controversie trovano applicazione anche le disposizioni degli artt. 411, 412, 412 ter e 412 quater come sostituiti dalla L. 183/2010.