Immagine

Indice Dizionario




Ricerca

Ricerca Veloce
»
Digitare una sola parola (per "Contratto a termine" digitare "termine")

oppure vai alla
Ricerca Avanzata »



Wikilabour







Amministrazione




Per iscriverti alla newsletter vai a questa pagina



In questa pagina sono riportate le segnalazioni effettuate a partire dal 01/01/2019






Normativa (leggi, decreti, etc.)

  • 30-12-2018 - Decreto legge 28 gennaio 2019 n. 4 (in G.U. 28 gennaio 2019 n. 23, Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni)
    La legge 30 dicembre 2018 n. 145 (legge di bilancio per il 2019) e il recentissimo decreto-legge 28 gennaio 2019 n. 4 (presentato alla stessa data al Senato per la conversione in legge) contengono una serie di misure concernenti il reddito di cittadinanza, un nuovo sistema di anticipazione dell’accesso alla pensione (c.d. quota cento) e altre misure di carattere previdenziale. Le tre schede allegate ne sintetizzano il contenuto, con l’indicazione delle relative norme della legge o del decreto legge.















Giurisprudenza CGUE (Corte Giustizia Unione Europea) e CEDU (Corte Europea per i Diritti dell'Uomo)

















Giurisprudenza Corte Costituzionale

















Giurisprudenza di Cassazione
























  • 01-02-2019 - Corte di cassazione - sentenza n. 03133
    La notifica per via telematica di un atto in “estensione.doc” anziché nel prescritto “formato.pdf” non ne comporta la nullità, se determina comunque la conoscenza del contenuto nel destinatario.
    Giustificato il licenziamento per il rilevante uso privato del computer aziendale.


































Giurisprudenza di merito

  • 20-02-2019 - Corte d’Appello di Milano
    Cambio d’appalto: l’azione per ottenere l’assunzione presso la subentrante, in forza della clausola sociale, non è incompatibile con l’avvenuta impugnazione del licenziamento subito per la cessazione dell’appalto. La clausola sociale tutela l’addetto all’appalto anche se questi era dipendente di un subappaltatore.

  • 18-02-2019 - Tribunale di Parma
    La “conversione” a tempo indeterminato del contratto a termine di cui all’art. 1 del decreto 23/2015, ai fini dell’applicabilità del regime del contratto a tutele crescenti, è riferita alla sola conversione per accordo, e non a quella giudiziale con effetti ex tunc.

  • 14-02-2019 - Tribunale di Roma
    I principi del diritto europeo prevalgono sul diritto nazionale: l'indennità sostitutiva delle ferie è dovuta, anche in ambito pubblico, anche per il caso di dimissioni volontarie del lavoratore.

  • 13-02-2019 - Tribunale di Napoli
    Docenti di religione cattolica assunti con contratto a tempo determinato: rinviata alla Corte di giustizia UE la questione pregiudiziale di discriminazione per motivi religiosi ai sensi dell’art. 21 della Carta di Nizza e della direttiva 2000/78/CE.

  • 12-02-2019 - Tribunale di Monza
    Fondo di garanzia Inps: il Fondo deve garantire il TFR anche quando è disposta la chiusura anticipata del fallimento ex art. 102 L.F.

  • 08-02-2019 - Corte d’Appello di Milano
    Licenziamento collettivo: l’esubero riferito al profilo professionale non può legittimare la scelta del lavoratore da licenziare, se questi sia stato assegnato a tale posizione in violazione dell’art. 2103 c.c.

  • 04-02-2019 - Corte d’Appello di Torino
    Pubblicate la motivazioni della sentenza Foodora in appello: l’art. 2 D. Lgs. n. 81/2015 non è una norma apparente, né un'estensione della fattispecie della subordinazione, ma un terzo genere che si colloca tra lavoro subordinato e collaborazioni (genuinamente) autonome.

  • 24-01-2019 - Tribunale di Roma
    E' discriminatoria l'omissione della maggiorazione retributiva per il lavoro notturno, prevista dal CCNL per tutti i lavoratori turnisti, nei confronti dei soli lavoratori a tempo parziale.


  • 23-01-2019 - Tribunale di Roma
    Antisindacale la pretesa disdetta del Contratto collettivo nazionale di lavoro, prima della sua scadenza, da parte dell’impresa.


  • 17-01-2019 - Tribunale di Milano
    E' antisindacale la condotta del datore di lavoro che sostituisce i lavoratori scioperanti con altri lavoratori di inquadramento superiore laddove le mansioni inferiori non siano marginali e funzionalmente accessorie e complementari a quelle dei lavoratori assegnati.

  • 11-01-2019 - Corte d’Appello di Torino
    Riformata la prima sentenza sui “riders” di Foodora: il rapporto di lavoro del ciclofattorino va ricondotto alle “collaborazioni etero-organizzate” , e deve applicarsi la disciplina del lavoro subordinato.


  • 09-01-2019 - Corte d’Appello di Trento
    Contratto a termine: trasformazione a tempo indeterminato per contrasto con CCNL applicato al rapporto di lavoro nella versione vigente alla data di stipulazione del contratto.

  • 03-01-2019 - Tribunale di Busto Arsizio
    Sciopero nei servizi essenziali: inesigibilità da parte dell’impresa nei confronti dei lavoratori comandati a svolgere prestazioni non collegate a quelle oggetto di comando.

  • 02-01-2019 - Tribunale di Vicenza
    Il diritto potestativo del datore di lavoro di revocare il licenziamento prevista dall'art. 18, comma 10 L 300/190 sorge unicamente qualora ci sia stata l'impugnazione del licenziamento da parte del lavoratore e con riguardo alle aziende che rientrino nel campo di applicazione del predetto articolo.

  • 11-12-2018 - Tribunale di Torino
    Interposizione di manodopera: elementi rilevanti ai fini della condanna alla costituzione del rapporto di lavoro in capo alla committente sono l’integrazione funzionale del lavoratore nell’organizzazione di quest’ultima e il ruolo marginale del formale datore di lavoro.














Accordi sindacali

  • 15-01-2019 - FIDALDO-OO.SS., Verbale di accordo 15 gennaio 2019
    La Fidaldo (Federazione nazionale dei datori di lavoro domestico) e le Organizzazioni Sindacali maggiormente rappresentative a livello nazionale hanno siglato in data 15 gennaio 2019, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’accordo sui nuovi minimi retributivi relativi al lavoro domestico, derivanti dalla variazione del costo della vita. Gli aumenti mensili per i domestici conviventi vanno da circa 7 euro per il livello più basso a 15 euro per l’inquadramento più alto, riservato a chi assiste persone non autosufficienti. Per le altre principali figure, lo stipendio mensile cresce di 8,97 nel caso delle colf, di 9,61 euro per le baby sitter che assistono bambini sopra i 3 anni (livello BS) e di 10,89 euro per le badanti (livello CS).

















Garante per la protezione dei dati personali

  • 13-01-2019 - Garante della privacy, provvedimento 16 gennaio 2019, pubblicato nella relativa Newsletter 25 febbraio 2019 n. 450
    La Newsletter del 25 febbraio 2019 pubblica il provvedimento con il quale il Garante per la protezione dei dati personali ha confermato il suo no al controllo massivo dei dati dei dipendenti. Nel caso specifico, una struttura sanitaria richiedeva di poter incrociare i dati dei propri infermieri, inviandoli all'ordine professionale di riferimento, per la verifica dei requisiti necessari per l’esercizio della professione infermieristica. Il Garante ha evidenziato che l’attuale quadro normativo non attribuisce agli Ordini competenze per generalizzate attività di ricerca e raccolta di informazioni personali.


  • 11-10-2018 - Garante per la protezione dei dati personali, delibera 11 ottobre 2018, in G.U. 19 novembre 2018 n. 269
    Il Garante per la Protezione dei dati personali pubblica l’elenco delle tipologie di trattamenti soggetti al requisito della valutazione d'impatto sulla protezione dei dati, laddove il trattamento possa presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone. In particolare, al punto 5 dell’elenco sono indicati i trattamenti effettuati nell’ambito del rapporto di lavoro mediante sistemi tecnologici dai quali derivi la possibilità di un controllo a distanza dell’attività dei dipendenti.















Atti amministrativi (decreti, circolari, interpelli, note ministeriali, etc.)

  • 15-02-2019 - INPS, circolare 15 febbraio n. 27
    Con la Circolare, l’INPS fornisce le istruzioni operative per la fruizione dei benefici contributivi a favore delle cooperative sociali e delle aziende pubbliche e private che assumono persone detenute negli istituti penitenziari o internate negli ospedali psichiatrici giudiziari che possono essere ammesse al lavoro esterno. Lo sgravio dei contributi è pari al 95% dell’aliquota complessivamente dovuta, calcolata sulla retribuzione del lavoratore, mentre non trova applicazione sul contributo dello 0,30% per l’integrativo NASPI.

  • 05-02-2019 - Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), circolare 5 febbraio integrazione circolare n. 2/2019
    L’Ispettorato integra le indicazioni di cui alla circolare n. 2/19 (vedi NL Wikilabour n. 2 di quest'anno), in relazione all'aumento delle sanzioni per le violazioni in materia di lavoro stabilito dalla Legge di Bilancio 2019 (art. 1, comma 445), con riferimento all'ipotesi di recidiva. Viene in particolare precisato che, ai fini del raddoppio previsto dalla lett. e) del citato comma, si devono considerare anche le sanzioni precedenti l’entrata in vigore della Legge n. 145/2018.

  • 29-01-2019 - INPS, circolare 29 gennaio 2019 n. 11
    Con la circolare n. 11/19, l’INPS ha precisato le modalità operative per l’accesso al pensionamento anticipato, all’opzione donna e al pensionamento dei lavoratori precoci, dopo l’entrata in vigore del decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019. La Circolare fornisce chiarimenti anche riguardo alla non cumulabilità della pensione “quota 100”, con redditi da lavoro dipendente o autonomo.

  • INPS, Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni, Report gennaio 2019
    L’INPS ha pubblicato, in data 24 gennaio 2019, l’Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni con i dati di dicembre 2018. Il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate a dicembre 2018 è stato di 14.007.037, in diminuzione del 29,4% rispetto allo stesso mese del 2017. In aumento invece del 5,2% il numero delle domande di Naspi, rilevato a novembre 2018 su novembre 2017.

  • 14-01-2019 - Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), circolare 14 gennaio 2019 n. 2
    La circolare fornisce alcuni chiarimenti sulle maggiorazioni di alcune sanzioni in materia di lavoro previste dalla Legge 145/2018 (c.d. Legge di Bilancio 2019). Sono aumentate del 20% le sanzioni che riguardano le violazioni per lavoro nero, le condotte interpositorie, le violazioni del procedimento di distacco transnazionale e degli obblighi in materia di durata massima dell'orario di lavoro, dei riposi e delle ferie. Una maggiorazione del 10% viene prevista per le violazioni di cui al D.Lgs. n.81/2008.

  • 11-01-2019 - Ministero del lavoro, circolare 11 gennaio 2019 n. 1
    Con la circolare il Ministero del Lavoro fornisce utili chiarimenti sui limiti applicativi alla stabilizzazione, da parte degli enti pubblici e delle amministrazioni locali, di lavoratori socialmente utili e di addetti a lavori di pubblica utilità, prevista con la Legge di Bilancio 2019 (art. 1, comma 446, lettera h).















Segnalazioni



























ScrewTurn Wiki ver. 3.0.5.600. Some of the icons created by FamFamFam. Hosted by Sintel srl