Immagine

Indice Dizionario




Ricerca

Ricerca Veloce
»
Digitare una sola parola (per "Contratto a termine" digitare "termine")

oppure vai alla
Ricerca Avanzata »



Wikilabour







Amministrazione



Benvenuti in Wikilabour, Dizionario dei diritti dei lavoratori annotato con la giurisprudenza
Ultimo aggiornamento: 18/01/2021



In evidenza

31-12-2020 - Leggi di fine anno (Decreto-legge 31 dicembre 2020 n. 183 - Legge 30 dicembre 2020 n. 178, “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021)

Nell’ultimo scorcio del 2020 sono stati approvati i consueti atti legislativi di fine anno, ossia la Legge di Bilancio ed il decreto “Milleproroghe” . Qui di seguito proponiamo, in due schede distinte, una sintetica ricognizione delle più rilevanti disposizioni che interessano la materia lavoristica e previdenziale.

30-10-2020 - Tribunale di Bologna

Accertata la natura discriminatoria del sistema di prenotazione delle sessioni di lavoro adottato da Deliveroo Italia: l’algoritmo della piattaforma elaborava statistiche del lavoro dei rider idonee a penalizzare (anche) lo svolgimento di attività sindacale.

24-11-2020 - Tribunale di Palermo

Riconosciuta la natura subordinata del rapporto di lavoro di un “rider” : applicate le tutele previste per il licenziamento orale, con diritto alla reintegrazione, a seguito del recesso avvenuto per mancata riattivazione dell’account del lavoratore sulla piattaforma.





Il nostro impegno e alcuni numeri...




Ultime 15 voci aggiornate

  1. Contratto a termine
  2. Licenziamento per giusta causa
  3. Licenziamento per giustificato motivo soggettivo
  4. Licenziamento collettivo
  5. Intermediazione e interposizione illecita
  6. Mobbing di genere
  7. Stress lavoro correlato e burnout
  8. Correttezza e buona fede
  9. Diritto alla disconnessione
  10. Pari opportunità
  11. Indennità di natalità
  12. Denuncia di irregolarità aziendali - Whistleblowing
  13. I rapporti di lavoro nella liquidazione giudiziale
  14. Benessere organizzativo
  15. Diritto soggettivo alla formazione



Ultime 5 Newsletter inviate

  1. n. 01 del 13-01-2021
  2. n. 21 del 16-12-2020
  3. n. 20 del 02-12-2020
  4. n. 19 del 18-11-2020
  5. n. 18 del 04-11-2020



Segnalazioni e news: le 10 più lette in ordine di pubblicazione sulla Newsletter



  • 17-12-2020 - Corte di cassazione - sentenza n. 29009
    Il diritto del dipendente che assiste con continuità un familiare disabile a non essere trasferito senza il suo consenso decorre dalla richiesta dei benefici di cui alla legge n. 104/1992 e prevale sulle normali esigenze tecnico-produttive dal datore di lavoro.


  • 20-10-2020 - Tribunale di Roma
    E’ valida l’impugnazione del licenziamento inviata tramite P.E.C. dal legale del lavoratore, con allegata la scansione dell’originale cartaceo sottoscritta da entrambi e priva di firma digitale. Nullo il recesso adottato in violazione del divieto posto dalla normativa Covid.

  • 09-12-2020 - Tribunale di Milano
    Antisindacale la sospensione cautelare del rappresentante sindacale disposta da un noto istituto sanitario e residenza per anziani milanese, nei confronti del lavoratore particolarmente impegnato nella segnalazione e denuncia delle condizioni di gestione dell’emergenza pandemica.



  • 27-11-2020 - Legge 27 novembre 2020 n. 159, in G.U. 3 dicembre 2020 n. 300. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125
    La legge contiene misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta Covid, nonché per l'attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020. Per ciò che concerne gli ambiti di interesse del lavoro, si segnalano le seguenti disposizioni: a) proroga della sospensione dei pignoramenti dell'Agente della riscossione su stipendi e pensioni fino al 31 dicembre 2020; b) proroga della validità dei permessi di soggiorno, compresi quelli aventi scadenza sino al 31 dicembre 2020, fino alla cessazione dello stato di emergenza, attualmente fissata al 31 gennaio 2021; c) proroga fino al 31 gennaio 2021 (e comunque sino al termine dello stato di emergenza) della possibilità per i datori di lavoro privati di applicare la modalità di lavoro agile (smart working) in forma semplificata ad ogni rapporto di lavoro subordinato, anche in assenza degli accordi individuali previsti; d) proroga fino al 31 dicembre 2020 del diritto a svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile (smart working) riconosciuto in favore dei lavoratori dipendenti con disabilità grave o che abbiano nel proprio nucleo familiare una persona con disabilità grave, dei lavoratori immunodepressi o dei loro familiari conviventi.



































ScrewTurn Wiki ver. 3.0.5.600. Some of the icons created by FamFamFam. Hosted by Sintel srl